Associazione Progetto INCONTRO Onlus

"Un gesto oltre le parole"

 

Home

L'Associazione

Progetti

Attività

Come sostenerci

Contatti

---------------------------------------------

5 per 1000

una firma per aiutarci

Non costa nulla tuttavia aiuta il sociale

E' un modo che hai per contribuire a fare del bene.

E' semplice.........

Sostieni l'ampliamento dell'orfanotrofio

Maria Mamma ya Wote (maria Madre di tutti) 

di Goma (Congo)

PACE

Tipologia dell’attività attualmente svolta

  L’orfanotrofio costruito nel 2006 con l’impegno diretto dell’Associazione ha un titolo in lingua locale che tradotto in italiano è: Maria Madre di tutti i Popoli.

Già il titolo vuole indicare la natura e l’ideale di questa attività:

1)      Madre: l’orfanotrofio è il luogo dove vengono raccolti, ospitati, curati e avviati ad una vita dignitosa bambini orfani di guerra. Da tanti anni quella zona del Congo vive il dramma della guerra civile tra tribù che ha prodotto e sta producendo distruzioni, miseria e morte. Con l’orfanotrofio si vuole non solo dare una casa a questi figli che vengono raccolti per strada o nelle boscaglie, ma soprattutto si vuole dare una famiglia, un ambiente familiare. A dirigere l’orfanotrofio è una famiglia coadiuvata da altri operatori; i ragazzi vivono in orfanotrofio e  frequentano le scuole con gli altri ragazzi della città.

2)      di tutti: questa attività è nata con una collaborazione con i Padri Caracciolini di cui alcuni sono originari della Provincia di Pescara; i missionari sono in quella zona dell’Africa ormai da oltre 20 anni. L’orfanotrofio è stato costruito col finanziamento dell’Associazione e per la costruzione è andato in Africa un nostro socio volontario. Quindi è frutto di una collaborazione tra i popoli e rimane lì come testimonianza di questa collaborazione. Anche la gestione dell’orfanotrofio entra in questa collaborazione perché, sempre a carico dell’Associazione, coinvolge molte persone della provincia di Pescara sia con erogazioni liberali che con il sistema delle adozioni a distanza. Nel settembre del 2009 una delegazione dell’Associazione ha fatto visita all’orfanotrofio, hanno preso atto di come vivono i ragazzi accolti all’interno della struttura e hanno potuto anche constatare la situazione sociale dell’ambiente circostante e toccare con mano la povertà e l’abbandono di molti ragazzi ai margini della città dove sono collocate due mega tendopoli di migliaia di sfollati da fare impressione per la miseria e le condizioni di vita.  

 Gravità dei bisogni e urgenza di ampliare l’attività.

I ragazzi accolti sono oltre 25 ma quelli bisognosi di aiuto sono molti di più e crescono ogni giorno a causa della gravità sociale ed economica. L’iniziativa ha voluto rispondere al bisogno di raccogliere assistere, nutrire, curare, mandare a scuola bambini abbandonati, destinati a morire, a prendere malattie, a crescere con malformazioni fisiche (alcuni di loro hanno già gravi situazioni di salute e di handicap causati dall’abbandono, denutrizione, maltrattamenti), a finire nelle mani di bande militari a fare i ragazzi soldato o ad altre bande che li usano per fini ancora più vergognosi.

Inoltre va sottolineato che per sfuggire alle rappresaglie della guerra sono migliaia e migliaia i profughi rifugiati in città che vivono in condizioni disumane e i bambini sono quelli che maggiormente pagano questa situazione.

Da questa situazione la richiesta dei Padri Caracciolini ad intervenire per potenziare le strutture dell’orfanotrofio al fine di accogliere almeno altri 20 bambini.

Questa soluzione di fronte alla gravità del problema è giustificata dall’impostazione della vita dell’orfanotrofio che deve mantenersi nella dimensione familiare.

Il progetto di ampliamento

 

 

Associazione Progetto Incontro Onlus - Via Lanciano, 13  – Montesilvano (PE) Tel. 085.4491152 – fax 085.4456335

Codice Fiscale 91017220681 - E-mail: info@assincontro.it